Il blog la Borsa delle Donne nasce dal desiderio di avvicinare le donne ad un argomento tanto utile quanto odiato o temuto, ovvero quello della consapevolezza finanziaria.

La maggior parte di noi donne, ritiene che l’argomento sia troppo difficile o noioso e così, spesso, nemmeno ci proviamo ad avvicinarci ( a meno che, non vi siamo costrette per lavoro o per necessità) e se lo facciamo, ci approcciamo all’ argomento sempre con diffidenza o sulla difensiva, ripetendo come un mantra a noi stesse “ tanto di queste cose io non ci capisco nulla “, finendo poi per crederci.

Anche se sembra strano a dirsi, il rapporto che noi donne abbiamo con il denaro è molto legato al rapporto che abbiamo con noi stesse, con il valore che ci riconosciamo e quindi alla nostra autostima.

La maggior parte di noi, è cresciuta senza una educazione finanziaria, anche minima e si è ritrovata nel corso della vita ad abdicare, più o meno consapevolmente, la gestione del proprio denaro in favore del padre, del marito, del compagno o dell’amico che lavora in banca, nell’errata quanto radicata, convinzione di non essere all’altezza o di non saperlo fare.

Nel mio lavoro ho incontrato molte donne, rimaste sole a far quadrare i conti di casa, senza avere la minima idea di come muoversi ma, soprattutto, bloccate e terrorizzate non solo dal desiderio o bisogno di richiedere o rinegoziare un finanziamento, ma addirittura a prendere in mano un contratto di conto corrente per comprendere, se quello che hanno sottoscritto con la propria banca, corrisponde o meno alle loro esigenze.

Noi donne siamo capaci di fare cose straordinarie ed incredibili e la maggior parte di queste riusciamo a farle contemporaneamente come cresce figli, lavorare, mandare avanti una casa, prenderci cura di chi ci chiede o ha bisogno del nostro aiuto, coltivare le nostre amicizie più care e fare quello che ci fa stare bene. Sembra pertanto illogico, insensato e non credibile, il fatto che rimaniamo volontariamente ai margini di una parte di vita così importante, solo perché ci diciamo che nessuno ce lo ha mai insegnato o che non ne siamo capaci, dimenticando, per di più, che le donne sono e sono state coloro che nella maggior parte delle famiglie hanno gestito, impiegato e accantonato magistralmente il denaro, per far tornare i conti di casa.

Imparare a conoscere e gestire il denaro non è difficile, anzi può essere interessante e divertente, l’ importante è partire da un punto forse mai preso in considerazione ovvero noi stesse, dimenticandoci quello che di spaventoso, rigido e freddo abbiamo sempre pensato sul denaro.

Il blog si chiama “la Borsa delle Donne” non solo perché la borsa valori è il luogo virtuale nel quale avvengono gli scambi di denaro, ma perché la borsa di ogni donna, nasconde il nostro personale microcosmo, unico ed irreplicabile nel suo comporsi ed ogni oggetto in essa contenuto, parla di noi.

Come è strutturato il blog:

Portafoglio: in questa sezione saranno affrontati argomenti tecnici legati alla gestione del denaro.

Beauty case: rappresenta il rapporto personale che ognuna di noi ha con la propria bellezza, con la propria autostima e con il senso di possibilità che ritiene verificabile in ordine alle proprie finanze.

Diario: contiene delle riflessioni personali sul mondo del denaro che traggono origine da episodi della mia vita.

Chiavi: sono semplici domande, la cui personalissima e sincera risposta, sono sicura che sarà capace di aprire molte porte dentro ciascuna di noi, o almeno farci vedere che c’è una porta da aprire.