Qualche anno fa, mi sono trovata a parlare di risparmio ad una classe di bambini della 3 elementare.

Dovevo trovare qualcosa di carino che li divertisse ma nello stesso tempo gli facesse comprendere il senso di quello che stavamo costruendo  insieme.

Prima di tutto, gli ho fatto fare la lista dei desideri che avrebbero voluto raggiunge con il nostro esercizio, perché ogni sacrificio deve avere in contropartita qualcosa a cui teniamo, per essere sostenibile.

Una volta compilata la “ dream list” ognuno di loro ha realizzato, nella maniera più spettacolare possibile, un barattolo per ogni desiderio.

Dopo aver parlato insieme di risparmio, bisogni,sogni, cose importanti, cose a cui si può rinunciare , i bambini hanno portato a casa questi magici barattoli e insieme ai loro genitori, nel corso di un mese, hanno gestito in maniera straodinariamente consapevole il rapporto con il denaro e con il loro sogni (ovviamente riferiti alla dream list che avevamo fatto insieme).

Questa bellissima esperienza mi è tornata alla mente un po’ di tempo fa quando mi sono imbattuta sul sito di splitit , ( http://splitit.it  ) una sorta di  cyber  barattolo raccoglitore di fondi da destinare ad una occasione speciale nostra o di qualche nostro amico. In pratica, in occasione di un evento, quale un compleanno, una laurea, un matrimonio, il festeggiato o gli invitati, creano sul sito di splitit il barattolo per raccogliere fondi da destinare al regalo per quell’ evento.

Una volta creato, il link, viene condiviso sui social o tramite mail per coinvolgere più amici possibili, i quali potranno, senza arrovellarsi troppo il cervello per trovare il regalo più “ azzeccato”, semplicemente versare la propria quota, sul barattolo digitale dell’ evento ed essere sicuri di “ averci preso con il regalo”

La somma accumulata, visionabile, attraverso un apposito pannello, viene poi trasferita  sul conto corrente bancario, su pay pal o carta prepagata del festeggiato che sentirà il calore, il consenso e la vicinanza degli amici nella realizzazione del suo sogno.

Quando, secoli fa mi sono laureata, ho ricevuto una quantità incalcolabile di penne, orologi, ferma carte in argento e altre cose dimenticate, se all’ epoca ci fosse stata @Splitit, avrei rotto il mio cyber barattolo, me ne sarei andata a farmi una meritatissima vacanza liberatoria e avrei ricordato con affetto e gratitudine tutti i miei amici che avevano partecipato a rendere possibile e speciale quel viaggio.